Definizioni di base della fisica

Forza: unità di misura è il Newton: forza necessaria per imprimere ad un corpo di massa di un kg un’accelerazione di 1 metro al secondo per secondo.

Lavoro: unità di misura è il Joule (pronuncia: giàul). Viene definito dalla formula”forza moltiplicata per lo spostamento moltiplicato per il coseno dell’angolo tra la direzione della forza e la direzione dello spostamento”. Il lavoro è positivo (motore) se lo spostamento è nella stessa direzione e verso della forza; è negativo (resistente) se ha verso opposto, nullo se non produce spostamento o questo avviene in direzione perpendicolare alla forza. 1 Joule = lavoro compiuto da forza di 1 newton per produrre spostamento di un metro.

Scopri di più

Poggiatesta

Il poggiatesta serve a ridurre il rischio di danni ai tessuti del collo nel momento dell’impatto, soprattutto in caso di tamponamento. I danni al collo costituiscono circa il 70% delle richieste di risarcimento; circa il 60% dei premi assicurativi viene impiegato per il risarcimento di questi danni. Scopri di più

Sistemi di comunicazione e di allarme per ostacoli o pericoli

Si tratta di sistemi diversi, con diverse funzioni. Nella descrizione, faremo riferimento a prodotti non necessariamente presenti sul mercato italiano, ma talvolta – in tutto od in parte – semplicemente oggetto di sperimentazione o in fase di avanzata progettazione. Un primo sistema lavora interconnesso in una “rete”: l’informazione sulla situazione di pericolo (ostacolo sulla strada, nebbia, ghiaccio ecc.), segnalata automaticamente dal sistema di allarme a bordo di un veicolo o manualmente dal suo guidatore oppure da organi di sorveglianza esterni (comprese apparecchiature automatiche lungo la strada) vengono trasmesse via radio ad una “centrale”, che poi le ritrasmette in tutta l’area interessata, in modo che esse possano venir captate da tutti veicoli dotati di apparecchiature compatibili, allertandone quindi i guidatori.

Scopri di più

Sistemi anti collisione

I sistemi anti-collisione sono dei rilevatori della presenza di ostacoli o di altri veicoli in avvicinamento.
Ve ne sono di vari tipi e con diverse funzioni, molti dei quali ancora in sperimentazione. Un primo tipo è costituito da un “radar”, montato sulla parte anteriore del veicolo, che emette in continuazione impulsi a microonde o ad infrarossi; questi si riflettono sugli ostacoli che incontrano e tornano indietro verso un’antenna ricevente montata nello stesso “radar”. Un particolare software, sulla base della velocità del veicolo e della distanza dall’ostacolo, giudica se esso può costituire un pericolo; in questo caso, attiva un allarme sonoro e ne segnala la posizione su un display. Scopri di più

Ammortizzatori, sterzo e freni

Ammortizzatori

Se scarichi producono instabilità in curva ed in frenata. Se il veicolo “saltella” o se alla fine di una curva rientra violentemente in orizzontale, fate verificare gli ammortizzatori: non servono solo per la piacevolezza di marcia, sono un elemento importante per la sicurezza, assicurando il contatto costante tra i pneumatici e la strada ed il mantenimento dell’assetto del veicolo. Scopri di più